Venerdì 20 Luglio 2018

Biblioteca parrocchiale "Mons. don Antonio Pascale" - 84030 Arenabianca (SA)

Text Size

Navigazione

Al di là dell'imponente arco trionfale, sottolineato da una ricca corniceabside mistilinea e da una decorazione in stucco con volute e festoni floreali, l'asse visivo della chiesa e con esso il percorso spirituale del fedele si concludono nell'abside,  composto da un vano poligonale più stretto rispetto all'aula, i cui cinque lati, secondo le parole di mons. Antonio Pascale, corrispondono alla metà di un decagono. L'accurato rilievo da noi eseguito ha tuttavia smentito tale affermazione, evidenziando che solo i tre lati centrali sono parte di un decagono. Chiude il catino absidale una volta 'a ombrello' che, adottata per coprire ambienti a pianta poligonale, è parte di una volta a padiglione, i cui 'fusi', ornati da girali in stucco, sono superfici cilindriche che si intersecano secondo archi circolari; il centro di tali archi cade proprio sul piano d'imposta in corri­spondenza dell'arco trionfale, mentre il loro punto di convergenza è celato da un oculo semicircolare che taglia la volta. Nel fuso centrale una finestra, in asse con l'ingresso e raccordata alla volta tramite una lunetta cilindrica, assume una valenza quasi scenografica: la luce del sole, penetrando dall'alta finestra collocata dietro la statua della Madonna, allude chiaramente alla luce divina e dunque alla presenza della Vergine in quel luogo santo.